ROBERTO PARODI AL MOTOR BIKE EXPO


roberto parodi_1A due anni di distanza dalla sua ultima apparizione ufficiale, Roberto Parodi torna al Motor Bike Expo.In realtà il popolare giornalista e scrittore non si è mai allontanato dal clima del salone veronese, evento che in Italia riesce a rappresentare in maniera totale il mondo del custom, in particolare quello che si identifica con il mito dell’Harley-Davidson.

Per l’edizione 2014, Parodi salirà di nuovo sul palco per parlare delle sue passioni e dei suoi viaggi che sono al centro dell’ultima fatica letteraria targata Parodi, il romanzo “Chiedi alla strada”, uscito lo scorso anno. Roberto sarà ospite sabato 25 gennaio, alle 12.00, del palco premiazioni di Lowride, al padiglione 3, dove incontrerà il pubblico e dove risponderà alle domande degli addetti ai lavori e degli appassionati che ruoteranno inevitabilmente attorno a tre argomenti: le Harley-Davidson, i viaggi-avventura e anche un po’ di rock n’ roll.

roberto parodi_2Dal 2005 è protagonista di viaggi e raid anche intercontinentali (in cui usa prevalentemente la sua vecchia Harley a carburatore) tutti particolarmente impegnativi o caratterizzati da significativi obiettivi di carattere tecnico, culturale e sociale. Ha attraversato Europa, Asia e Africa, raggiungendo New Delhi, Dakar, Timbouctù e percorso più volte il Sahara. Amante delle “mother road”, ha seguito la Transafricana partendo da Milano e arrivando a Cape Town, in Sudafrica, dopo quaranta giorni e 15.000 km. Tra gli altri viaggi, la Via della Seta da Milano a NewDelhi, tutte e tre le Transahariane africane e la strada più alta del mondo, in Tibet, ad oltre 5600 metri di quota.

Le esperienze di viaggio sono uno degli elementi ispiratori dei suoi libri “Il Cuore a due Cilindri” (2008), “Scheggia” (2010) , “Controsole” (2011) e “Chiedi alla Strada” (2013), tutti per la TEA Libri. E’ inoltre autore di altre pubblicazioni tecniche sulle moto e conduce su Italia2 la trasmissione “Born to ride”, di cui è anche autore, dedicata a viaggi e passioni su due ruote.

“Chiedi alla strada” conclude la fortunata trilogia di Scheggia, il personaggio già protagonista dei libri recedenti, che questa volta affronta un ultimo grande viaggio, portando dentro di sé i problemi, ancora irrisolti, legati all’età più matura.


Top