EICMA 2012: Roland Sands Yamaha T-Max


In esposizione all’EICMA il Tmax 530 di Roland Sands. Guardando questo T-Max è davvero difficile riconoscere lo scooter iniziale. Tutto il design moderno e la carenatura in plastica ben curata lascia posto alla creatività made in California, del celebre customizer Roland Sands, con una fusione tra il design nudo di una cafè-racer con un pizzico di influenza steampunk.

“Il nostro progetto ha l’ambizione di riportare TMAX alla sua essenza più vera. Una volta mi capitò di vedere una foto del suo telaio in alluminio, un’eredità delle moto sportive Yamaha. Rimasi profondamente colpito da quello che nascondeva la carena. Mi sorprese il fascino strutturale di TMAX, qualcosa di diverso ed anche un po’ misterioso, che parlò alla mia immaginazione. Una visione intrigante che mi portò a pensare di trasformare questa pura bellezza meccanica in un look radicalmente nuovo… Se strappi via le plastiche e togli il telaietto e lo scarico, la linea del telaio è molto interessante, TMAX ha il fascino bruto primordiale di una moto ridotta all’osso. Molti piloti non si aspetterebbero un telaio in alluminio da moto supersportiva in uno scooter, e così decidemmo che questa sarebbe stata la colonna portante del progetto”.

Dice il tuner Roland Sands: “nessuno mi potrà separare dal mio Yamaha TMAX Hyper Modified. Nel mio garage adesso c’è uno scooter: non riesco a crederci! Non mi resta che montare un porta surf e portarlo in spiaggia!”.

La gallery del Tmax 530 di Roland Sands


Top